Runway: Chanel’s Plane Couture

 

Dalla Grande Muraglia cinese per Fendi al lido veneziano Karl Lagerfeld ha, questa volta, spiccato il volo con la riproduzione del suo aereo per la sfilata Chanel SS 2013 a Grand Palais. 246 i passeggeri ammessi in cabina, tutti in prima classe ovviamente; stewarts con carrello di bibite e champagne, comode poltrone con display. Ispirato anche dalla/alla serie Tv con Christina Ricci PANAM, Karl ha utilizzato tutte le sfaccettature del blu e questa volta abiti possibili da indossare: modelle con i capelli scolpiti dal vento ma in chiave punk, abiti in bouclé celeste, bluette e nero, vita a taglio basso con tasche nascoste.

 

 

Captain Karl questa volta sembra anche aver tenuto conto della crisi economica mondiale con questa Haute Couture molto più simile al  pret-a-porter. Gran bel decollo Captain Karl!

Shining: Rooney Mara

Americana, 26 anni, l’abbiamo vista in The Social Network, ma Millennium:Uomini che odiano le donne (best seller di Stieg Larsson) è il suo primo film da protagonista.
Per questa parte si è chiusa due giorni in albergo col regista David Fincher, la truccatrice Pat McGrath e la costumista Trish Summerville; è uscita dalla stanza rasata, dimagrita di 10 chili, l’aspetto trascurato e i piercing perfetta per interpretare la sua Lisbeth Salader la ragazza dal look gotico – punk è una ricercatrice e hacker con un passato di violenze e abusi sessuali.
Ed è inoltre la fondatrice di Faces of Kibera: fondazione benefica a favore degli orfani di Nairobi.

Bella, buona e brava!

Roland Mouret

Nato a Lourdes in Francia, ma inglese d’adozione Roland Mouret ci regala degli abiti in stile new Forties davvero straordinari. Scelto anche dalla ex Posh Spice Victoria Beckam, non poteva passare inosservato.

 

Shining: Mildred Pierce

Il crollo di Wall Street del 1929 fa da cornice al personaggio di Mildred (interpretato da Kate Winslet) una donna, mamma, moglie che dopo la separazione dal marito comincia a cercare un lavoro per garantire alle figlie un avvenire. E’ un esempio da seguire, mai storia più giusta in questo periodaccio italiano. Lei inizia in una tavola calda come cameriera, ma si fa notare per le sue fantastiche torte. Capisce che ha una marcia in più e decide di aprire un primo ristorante, e poi un altro e poi un altro fino a diventare una vera e propria catena.

Ho letteralmente adorato il suo stile ’40, le sue gonne al ginocchio, le sue giacche avvitate e non troppo lunghe e si, anche i suoi collant con la riga dietro, quella che le americane molto spesso si disegnavano in assenza di Lycra. Per non parlare poi dei suoi capelli e dei suoi cappelli, insomma uno stile che spero torni presto in versione updated.

bohemiadesign

Quante volte avete sentito parlare di cartelle che tornano di moda? quante volte avreste voluto comprarne una, ma o perchè troppo triste la colorazione o perchè non era della dimensione giusta non l’avete acquistata?
Care eterne insoddisfatte ho il sito che fa per voi e credetemi ce ne sono un’infinità e sono anche molto fluo: http://www.bohemiadesign.co.uk/




Frizzy hair

Finalmente vedo anche i miei capelli in una rivista di moda, eh si perché proprio Glamour Italia nell’edizione di febbraio 2012 ha deciso di dedicare un intero servizio proprio ai capelli ricci/mossi e crespi. Dico grazie particolarmente a Valentina Di Pinto autrice di questo fantastico styling.

Grazie anche perché così non dovrò più impazzire per cercare di domarli. 🙂

 

 

Fitness Experiment: Move Like An Eight Year Old!

Se anche voi come me odiate uscire per andare in palestra nei mesi freddi allora troverete molto interessante questo articolo di una mia carissima  Amica (con la a maiuscola).

L’ho trovato molto divertente nonché fattibile, forse anche perchè posso testimoniare che il bambino a cui s’ispira la storia è reale e così come viene descritto, anche meglio 🙂

http://www.primarydilemma.com/uncategorized/fitness-resolution-move-like-and-eight-year-old/#comment-81

Open Back

Sabato 15 gennaio al Beverly Hill’s Hotel si è svolto l’annuale appuntamento con i Golden Globes e la mia attenzione è caduta su alcuni abiti, molto casti all’apparenza, ma con una bella sorpresa. In particolare:

 

Clare Danes in J. Mendel

Julianna Margulies in Naeem Khan

Nicole Richie in Julien Macdonald

Di sicuro un MUST per la prossima stagione, così femminile e sexy questo OpenBack … da provare!

 

 

 

Translate »