accæ ssori

Le MeraBiglie

Il 2015 è stato per me un anno di grandissimi cambiamenti, primo fra tutti il nuovo lavoro, che mi ha portato a girare un bel pò per l’Italia. Prima città visitata è stata Ragusa. Appena arrivata nella Ragusa “nuova” la sensazione non è stata delle migliori, ma una volta approdata ad Ibla lo stato d’animo è completamente cambiato. Ricordo perfettamente la quantità di gente che riempiva la piazza di uno dei due Duomi (si Ragusa ha due Duomi nonchè due patroni), quella sera ricorreva la festa del patrono San Giorgio. Dopo una granita alle fragoline di bosco, a dir poco squisita, entro nel negozietto di oreficeria proprio lì vicino e dopo aver curiosato chiedo spiegazioni sulla giornata alla padrona e ideatrice del luogo in cui mi trovavo. Barbara Arezzi, una donna dolcissima e simpaticissima, abbiamo chiacchierato dell’evento della serata e poi ci siamo accordate per una serata tra donne. Cenetta in un locale nel cuore di Ibla, Cucina e Vini, cucina tipica siciliana, memorabile!
Ci siamo raccontate quella sera, ed ho scoperto che Barbara è una vera e propria orafa, ha studiato a Firenze quest’arte e nel 1991 apre il suo negozio di gioielli. Dal 2007 produce le MeraBiglie i gioielli realizzati artigianalmente con argento, ceramica di Caltagirone e pietre naturali. Se si va ad Ibla non si può tornare a casa senza una MeraBiglia.

La cura dei materiali utilizzati, l’abbinamento dei colori delle pietre naturali con le Biglie in ceramica finemente decorata a mano, rendono ogni gioiello unico e particolare.

 

La Chiave di Violino

Ciao a tutti, mi scuso per la lunga assenza e, sono appena tornata dal secondo shooting per il brand “La Chiave di Violino” della talentuosissima Alessia Mastrosanti.
Mi hanno fatto compagnia il bravissimo fotografo Davide Costanza, la fantastica make-up artist Manola Spaziani e il video maker Riccardo Borghesi e, per il backstage Ivan Apolito. Rimanete connessi per la preview della nuova collezione di bijoux con il volto di Lottie Haver.20150927_105313

Camera Bag

Ho sempre pensato che non c’erano borse per reflex stilose, e invece mi son dovuta ricredere quando, girando tra le varie mail che mi arrivano ogni giorno, apro quella da IFB in cui c’è un contest per vincere un bel viaggetto a NY, che come dire: non sta mai male!

Date voi stesse un’occhiata Lo&Sons ne ha fatte di bellissime, semplici, lineari, coloratissime, chiccosissime. Perfette per i vostri/nostri viaggi all’insegna dello stile, ma anche e perché no per le serate con amici da non dimenticare.

I always thought that there were no stylish camera bags, and instead I had to change my mind when, turning from the various emails that I receive every day, I open one from IFB in which there is a contest to win a nice trip to NY that is never wrong!Take a look for yourselves Lo & Sons has made beautiful, simple, linear, colorful, very stylish bags. Perfect for your / our journeys in style, but also, and why not, for the nights with friends to remember.

Shining: MFP

Molto tempo fa ormai, la mia amica, con cui curavo un altro blog, mi disse: “guarda quanto è brava questa ragazza, vedi se riesci a farla diventare tua amica su FaceBook! Intervistala per il blog.”
Ci provai, ma non ricordo per quale motivo non riuscii a fare neanche un piccolo articolo su di lei. L’artista di cui vi parlo è Maria Francesca Pepe: da Foggia, ha studiato a Milano e poi si è trasferita a Londra dove ancora vive ma, soprattutto, da vita alle sue fantastiche creazioni. E’ il caso di dire LA VOGLIONO TUTTI: Lady Gaga, Rihanna, Florence and the Machine, Jennifer Lopez, ma anche Sarah Jessica Parker e Jessie J. Maria Francesca è gotica, futurista, alternativa a volte “spaventosa”, una grandissima artista! I suoi anelli sono uno più bello dell’altro per non parlare delle sue collane e dei braccialetti. Da non dimenticare i suoi “cappelli” o tiare quelle per cui va matta Lady Gaga, si è vero sembrano molto costosi, per citare l’articolo su elleuk, ma voi non investireste un pò dei vostri soldi per una di queste fantastiche opere d’arte?

Ban.do

E’ il nome del brand che due ragazze di LA hanno creato nel 2008, pensando di vendere le loro fasce fatte a mano. Da quell’anno il brand è cresciuto esponenzialmente grazie al loro website. Questo il messaggio: “hey, you there, check me out, I’m cool”; il sito è un invito a passare del tempo a “casa loro”, date un occhiata ban.do e for heaven’s sake, buy yourself something. La linea nello slideshow è la Black Label quindi un po’ più costosa, ma perché non farsi ogni tanto un bel regalo?!?!

Questo post è ispirato ad una mia carissima amica che spero inizi presto a seguirmi!

La testimonial scelta per questa linea è Alison Sudol, 24 anni, del gruppo A Fine Frenzy. Il nome è preso dal capolavoro di Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate”; sono introdotti sulla scena musicale con il disco A cell in the sea ed Alison è definita una delle migliori artiste in circolazione.

Shining: Linda Farrow

E’ conosciuta dal 1970 per la sua capacità di ideare fantastici occhiali da sole, molto innovativi, arditi o come direbbe il mio cuginetto avanti! Ne ho trovato uno che adoro, per chi mi conosce sarà un attimo capire il perché e quale, per chi non mi conosce invece dovrà accontentarsi, giudicare da ciò che vede e magari provare ad indovinare, anche se per quanto ovvia la risposta potrebbe non essere così facile. Le collaborazioni della casa Farrow sono molteplici, ma quelle che più mi hanno colpito sono con Jeremy Scott, KTZ e Alexander Wang.

 

bohemiadesign

Quante volte avete sentito parlare di cartelle che tornano di moda? quante volte avreste voluto comprarne una, ma o perchè troppo triste la colorazione o perchè non era della dimensione giusta non l’avete acquistata?
Care eterne insoddisfatte ho il sito che fa per voi e credetemi ce ne sono un’infinità e sono anche molto fluo: http://www.bohemiadesign.co.uk/




Translate »