happenings

X Factor Italy: Gaia

contributorHo cominciato ad amare XFactor Italy solo dallo scorso, nonostante un gruppo di mia conoscenza avesse partecipato se non erro il primissimo anno: Cherries. Volevo linkarvele ma il loro sito credo non esista più!

1259749329249_c_cherries_1aedizione

Ma il soggetto che quest’anno mi fa sognare di più insieme a Violetta è Gaia.

Quando l’ho vista alle audizioni, devo dire la verità, quasi mi infastidiva quel suo essere così costruita, perfetta….. Ma poi durante il BootCamp l’illuminazione! Avevo già visto Gaia e me ne ero “innamorata”, mi piacevano già i suoi lineamenti, il suo corpo, ma dietro quell’editoriale su The Contributor non mi aspettavo si celasse QUELLA VOCE, QUELLO STILE!

 

Un pò diversa da come appare oggi sul palco di XFactor Italy 7, ma non son riuscita a dimenticarla.

Grande Gaia ci piaci un sacco!

Trick or Treat

Anche quest’anno Halloween, che si celebra maggiormente negli Stati Uniti la notte del 31 ottobre e rimanda a tradizioni della cultura anglosassone e celtica, si fa sentire nel bel paese. Le star di Hollywood impazziscono per questa festa, non vedono loro di sfoggiare la loro maschera migliore. Ma quest’anno anche Ilary Blasi fa incetta di likes sui social. E voi, da cosa vi vestirete?

 

Ma la coppia più bella di Halloween 2013 sono loro Gisele Bündchen e il suo bel maritino Tom Brady star dei Patriots.

gisele

 

-photo via web-

 

Festivals 2013

È da qualche settimana che sento parlare di Sonar….conoscevo già Coachella e The Burning Man al quale ho partecipato nel lontano 2007 ignara di tutto. Perchè dico così??? beh se nn sapete di cosa parlo date un’occhiatina qui http://www.burningman.com/, pensate quando Ryan mi ha detto che mi avrebbe portata in questo posto di cui tutti mi parlavano in aereo e mi dicevano non puoi venire a Reno e non andare al The Burning Man fattici portare ASSOLUTAMENTE!

Ma il Sonar è tutta un’altra musica. Da Roma partono i ragazzi che in genere frequentano il GOA. E’ definito: un punto d’ incontro essenziale per un pubblico alternativo, artisti d’ avanguardia ed i più influenti professionisti della musica e dell’ arte contemporanea.

E voi andate a qualcuno di questi, o siete già al Coachella??? Attualmente è il più quotato per via dei numerosissimi VIPS che si incontrano, dagli angeli di Victoria’s Secret a Katy Perry, Kirsten Stewart, John Legend, La Roux, Alexander Skarsgard, James Blake etc. Ma non solo per questo… molte blogger vannoal Coachella per sfoggiare gli outfits più diversi. E’ famoso perché ospita molti artisti alternative e di musica elettronica, e non solo, ma anche esibizioni scultoree.

Vediamo un pochino chi di voi è festival dipendente?

1

2

3

4

 

phots via FB

 

 

Shining: Bianca Balti

Era già iscritta al Politecnico alla faoltà di Design e Comunicazione quando è stata scoperta, a 20 anni, dal suo agente, a cui ha detto: “ti do 3 mesi, se funziona bene, altrimenti…”

I tre mesi son passati e anche molti di più, oggi Bianca Balti ha 27 anni ed è mamma di Matilde. Da quando le sue, ormai, ex colleghe hanno detto addio alle passerelle lei ne è diventata la regina italiana indiscussa. Dalla prima campagna Dolce&Gabbana alle sfilate esclusive al calendario Pirelli, non si è fatta mncare nulla. Karl Lagerfeld ha preferito il suo di sedere a quello atletico di tante altre, perchè il sedere di Bianca è un sedere d’altri tempi.

Roma Capitale intende celebrare la moda a Roma attraverso un’affascinante mostra fotografica dedicata alla Top Model Bianca Balti. Gli scatti d’autore esposti rappresentano un riconoscimento al ruolo che la modella da anni riveste come figura di riferimento del Made in Italy nel mondo. Trenta ritratti realizzati da importanti fotografi internazionali in ognuno dei quali si rivelano i tratti dell’unicità di B.B., un fascino che si incontra più nel magico mondo onirico che in quello della bellezza reale.
Le immagini convivono con la bellezza del monumento, evidenziando un’interessante alternanza tra antico e contemporaneo all’interno di uno dei siti archeologici patrimonio della città.
Bianca Balti, creatura erotico-celestiale possiede decisive virtù: una trascinante allegrezza scandita da contagiose risa e una ludica energia che la apparentano a un pirotecnico videogioco anziché ad un edificante esemplare della bellezza classica, di cui terremota i canoni. Anche il corpo andante con moto, celebrato campo magnetico di seduzione, non comunica tanto passioni estreme quanto una gioiosa avvolgente voglia di tenerezza, sublime retaggio infantile, alla quale é impossibile sottrarsi. Perché Bianca Balti non è una femme fatale: è una Fanciulla Fatale.
Quest’immagine di Vogue Germany di settembre del 2010 è quella che più di tutte le altre mi è piaciuta, dolce, sensuale, bellissima. Quindi mi raccomando se siete a Roma, affrettatevi perchè la mostra ci sarà fino al 2 settembre 2012 presso i Mercati di Traiano!

Aria Precaria

 

Già dalle settimane precedenti avrete notato nell’angolo in alto a destra la pubblicità relativa all’uscita di Aria Precaria…Se anche voi, come la protagonista di questo libro, avete avuto esperienze lavorative che superano ogni limite, se anche voi, come lei, siete state vittime dei tanti e troppi “le faremo sapere”, se anche voi sognate un po’ di stabilità, ma vi siete ritrovate a sentire dalla TV che un contratto a tempo indeterminato in fin dei conti è “noioso” e per questo avete perso fiducia, vi consiglio fortemente di leggere Aria Precaria di Sara Root. E’ giovane, fresco ma soprattutto vero. A Sara ne son successe di tutti i colori, ma ogni volta si è rialzata più forte e più viva di prima!

Aria Precaria di Sara Root il romanzo della generazione precaria: storia di una brillante carriera da disoccupata in cerca di lavoro (retribuito).

 

 

 In the early weeks you might have noticed in the upper right corner the advertising concerning the issue of the book Aria Precaria. If you, like the star of this book, have had work experiences that exceeds all bounds, if you, like her, have been prey to the many and too many “we will let you know”, if you dream a little stability, but you have found yourself hearing from the TV that a permanent contract in the end is “boring” and for that you have lost confidence, I strongly recommend you to read AriaPrecaria by Sara Root. It is young, fresh and above all true. 

To Sara has happened pretty much everything, but each single time she is raised stronger and more alive than ever!

Aria Precaria by Sara Root the novel of the precarious generation: the story of a brilliant career as unemployed looking for work (paid).

 

St Georges Day

Stavo chattando, o come diciamo ora “whatsappando”, con la mia amichetta a Londra, Eleonora, quando ha cominciato a mandarmi foto bellissime da Trafalgar Square dove si trovava in pausa da lavoro. Il  23  aprile si festeggia il St Georges Day, con musica dal vivo e con fantastiche installazione di fiori, in tutta la piazza. Ele mi ha detto: “hanno fatto tutto in una notte, ieri non c’era nulla!”. Ovviamente quando si parla di manifestazioni a Londra, anche se non rientrano nell’ambito del fashion world, c’è comunque sempre tanto stile nell’aria. Sbirciate bene le foto nella gallery! 😉

Mi sarebbe piaciuto moltissimo esserci!

St Georges Day non è altro che la festa del Santo Patrono d’Inghilterra e per chi non lo sapesse era tradizione sventolare la bandiera di St Georges e portare una rosa rossa all’occhiello, ecco il perché della manifestazione floreale attuale.

St Georges veniva dalla Cappadocia, l’attuale Turchia dell’Est, quando con la madre si sposta in Palestina diventa un soldato, ma si ribella all’Impero Romano e alla persecuzione dei cristiani e viene imprigionato e torturato. Nonostante ciò rimase fedele alla sua religione. Il coraggio e la lealtà  alla sua religione vennero notati dalla moglie dell’imperatore, tanto che divenne anche lei cristiana e successivamente giustiziata per la sua fede.

Sempre il 23 aprile ricorre anche un altro anniversario, quello della morte di William Shakespeare, e l’UNESCO ha proclamato questa storica data come International Day of the Book.

 

 

tutte le foto sono gentile concessione di Eleonora Nichilò


I was chatting with my friend in London, Eleonora, when she started sending me beautiful pictures from Trafalgar Square where she was on break from work. On April 23rd England celebrates St Georges Day, with live music and fantastic installation of flowers throughout the square. Ele told me “they have done all in one night, yesterday there was nothing.”
I would have loved to be there!
St Georges Day is nothing but the feast of the Patron Saint of England and those who did not know it was a tradition to wave the flag of St George and bring a red rose in the buttonhole that’s why the show today. St George was from Cappadocia, now Eastern Turkey, when he and his mother movedto Palestine he became a Roman soldier, but he rebels against the Roman Empire andthe persecution of Christians and was imprisoned and tortured and yet remained true to his religion. The courage and loyalty to his religion were noticed by the wife of the emperor, so thatshe became a Christian and later executed for his faith. Also on April 23 marks another anniversary, the death of William Shakespeare, and UNESCO has declared this historicdate as International Day of the Book.
All photos are courtesy of Eleonora Nichilò

Happy Easter!

Buona e felice Pasqua profæshioniste!

 

 

Queste sopra sono le uova che Roberto Cavalli ha decorato  rimanendo fedele alla sua stampa animalier per Caffè Giacosa in Via della Spada 10, Firenze. Le uova pesano 140 gr e sono disponibili nella versione Giraffa e Zebra. Caffè Giocosa  è di proprietà di Roberto Cavalli  ed include oltre alla vineria ed alla pasticceria anche un ristorante, la sala tè e fabbrica di cioccolata. Un posto da visitare senza dubbio, per gli appassionati.

 

Oscar 2012

E’ proprio il caso di dire: “and the Oscar goes to….”, avete seguito anche voi la notte degli Oscar?? beh io mi son fatta una bella home web runway per dare il mio. E care Profæshioniste ho due donne a pari merito, e non c’è la Jolie che mi è sembrata troppo Belen Rodriguez al Festival di Sanremo 2012, chi sono?? JLo e Gwineth Paltrow entrambe in bianco, eteree, bellissime. Jennifer in Zuhair Murad, profondo scollo a V, maniche lunghe ma con aperture a delineare le spalle, righe bianche di paillettes alternate a righe color carne, leggero strascico, capelli raccolti e il gioco è fatto. Mentre Gwineth Paltrow ha scelto un abito del mio designer preferito Tom Ford, semplicissimo, scollatura asimmetrica, spalline e mantello lungo fino a terra ad incorniciare il tutto.

I just should say: “and the Oscar goes to ….”,  you also have seen the Oscars? Well I have made a good home web runway to give mine.  And dear Profæshionists two women tied, and there is no Jolie who seemed to me like Belen Rodriguez at the Sanremo Festival 2012, who they are? JLo and Gwineth Paltrow both white, ethereal, beautiful. Jennifer in Zuhair Murad, deep V-neck, long sleeves, but with openings to draw up the shoulders, white sequins stripes alternating with nude rows , light trawling,hair pulled up, and the game is done. While Gwineth Paltrow chose a dress of my favorite designer Tom Ford, simple,asymmetrical neckline, shoulder pads and long coat to the ground to frame it all.

Summertime

Oggi mi son svegliata così, con la voglia d’estate, il sole caldo, il cielo azzurro, il mare blu…Ho provato a sfidare le temperature uscendo in balcone con solo una canottiera…per un po’ è andata ma non appena il sole è sceso ecco l’arietta fresca, pronta a fregarti se non ti copri seduta stante, quindi tutta la sensazione della bella stagione è andata sempre più scemando! Quanto avrei voluto passare la giornata sotto il sole cocente d’agosto, quello per cui hai bisogno di una buona protezione per non ustionarti, ma nada ho dovuto ammettere che è ancora solo febbraio! Nonostante ciò ho trovato queste bellissime e leggerissime infradito in giro per il web:

adorabili queste infradito vero?? Le immagino con una lunghissima gonna nera, un top dorato e tantissimi bangles!!!

 

Translate »