photos

Chi seguo su Instagram: Nima Benati

Nima Benati è una giovanissima fotografa di moda, italianissima e talentuosissima. E’ sulla scena da circa 5 anni, ma ha già scattato campagne per famosi brand come Patrizia Pepe, Pin Up Stars, Bikini Lovers e Cruciani. Adoro il suo nome, non so bene perché, è bellissima e non capisco come non sia lei stessa una modella.

nima

 

“la mia mente associa tutto ciò che vedo o faccio ad un possibile shooting perciò mi lascio ispirare da ogni cosa: non c’è limite all’ immaginazione e mai ci sarà”

 

photos via web

ThrowBack Monday: NYC

Chi mi conosce sa quanto ami questa città. Ogni tanto vi beccherete una foto del mio viaggio.
Tornarci dopo quasi 10 anni è stato meravigliosamente splendido. Ho incontrato uno dei miei miti di sempre e visto NY da prospettive diverse, ma anche la fashion exhibition Throw the Looking Glass presso il MET.
Spero che con la carrellata di immagini che caricherò chi non l’ha mai visitata cominci ad amarla, chi, invece, è già stato a New York possa ritrovarsi in qualche modo negli scatti o semplicemente innamorarsi di nuovo.

IMG_0639

 

 

IMG_1143

Sunglasses – Hawkers; Dress – H&M; Sneakers – Stan Smith Adidas; Water – Fiji

La Chiave di Violino

Ciao a tutti, mi scuso per la lunga assenza e, sono appena tornata dal secondo shooting per il brand “La Chiave di Violino” della talentuosissima Alessia Mastrosanti.
Mi hanno fatto compagnia il bravissimo fotografo Davide Costanza, la fantastica make-up artist Manola Spaziani e il video maker Riccardo Borghesi e, per il backstage Ivan Apolito. Rimanete connessi per la preview della nuova collezione di bijoux con il volto di Lottie Haver.20150927_105313

Zaira&Vinicio

head

 

Non conosco Vinicio, ma conosco un pochino Zaira. Eh si le nostre strade si sono incrociate quando entrambe abbiamo iniziato a lavorare per un brand spagnolo. Avevamo in comune qualcosina tra cui gli studi in Disegno Industriale se non ricordo male.
Qualche mese fa appaiono sulle mie notizie di FaceBook le foto rubate dal suo/loro matrimonio….le ho fatte vedere a mia sorella, mia cugina a tutte le mie amiche… insomma me ne sono innamorata!
Lo stile del matrimonio semplicemente unico, un ritorno lampante agli anni ’60, la moda e la musica che connubio perfetto, Vogue e Rolling Stone, Converse e Vans…..per non parlare di tutti i particolari che vi lascio però scoprire da sole a questo link: http://www.igloophotoblog.com/blog/ … quando il fotografo fa la differenza!

Zaira ha optato per due fantastici abiti il primo Jovonnista per la cerimonia e l’altro di H&M per il ricevimento…ah vogliamo parlare dei dolci??? MITICA TAVOLATA DI DOLCIUMI VARI!

Ho rubato un pò di foto da FacciaLibro e mi raccomando a voi che pensate di sposarvi prossimamente prendete esempio e spunto da questa ragazza meravigliosa. Bravissima Zaira ancora complimenti, eravate a dir poco meravigliosi!! <3

 

 

1960

 

Oggi ho ascoltato tutto il giorno canzoni dai mitici anni ’60, grazie www.accuradio.com…lo so starete pensando e perché non i ’50 visto che sono tanto tornati di moda??….Voglia di cambiare, voglia di vecchi nuovi sounds, voglia di spensieratezza ecco perché! Ho trovato questo bellissimo servizio in giro per il web, ve lo posto subito di seguito…eh si sono proprio il signore e la signora Pitt. Fotografati da Steven Klein per l’edizione di W Magazine per il 1960. Lo shoot è stato fatto a Palm Springs in California.

 

 

Per l’Italia, come per la maggior parte delle democrazie dell’Europa occidentale, gli Anni ’60, furono un periodo di complessiva prosperità e di mutamenti politici, ecco perché spesso definiti “mitici anni sessanta”. Gli eventi socio-politici e culturali di quegli anni avrebbero infatti inevitabilmente influenzato e modificato valori, aspirazioni e stile di vita delle future generazioni. Prima la beat generation e in seguito la musica pop, diventano il nuovo modo di espressione dei giovani, che si identificano sempre di più nei loro idoli musicali. Sono gli anni in cui si affermano i media, la cultura pop e la minigonna, che fa emergere una nuova figura femminile che abbandona gradualmente l’etichetta formale in favore di una maggiore espressione di libertà.
Non vorreste anche voi essere nati all’epoca e non dover subire tutta l’immondizia attuale italiana??

 

 

Today I listened to songs by legendary ’60s all day long thanks www.accuradio.com…lknow you’re thinking: and why not the 50’s since they are so much back in style? …. The desire for change, desire for new old sounds , feel like carelessness that’s why! I foundthis wonderful service around the web, immediately posted below … Mr. and Mrs. Pittphotographed by Steven Klein for W Magazine edition for 1960. The shoot was made in Palm Springs, California.

For Italy, as in most Western European democracies, the ’60s were a period of overallprosperity and political changes, which is why they were often called “Swinging Sixties”.The socio-political and cultural events of those years it would inevitably be influenced andchanged the values​​, aspirations and way of life for future generations. First the beat generation and later pop music, become the new way of expression for young people,who identify themselves more and more into their music idols. These are the years where state the media, pop culture and the miniskirt, which brings out a new woman who gradually abandons the formal etiquette in favor of greater freedom of expression.
Wouldn’t you want to be born at the time and not having to endure all the garbage at the moment in Italy?

Translate »