shoes

Running Running

Questa mattina avrei proprio voluto fare una corsetta, ma sono bloccata a casa… Vivere vicino al mare ti spinge a voler passare più tempo possibile all’aria aperta, non è sempre possibile purtroppo. Ma quant’è bello questo sole del primo novembre! Nel frattempo mi son messa alla ricerca della scarpa giusta per una corsa su un percorso sterrato e già parlando con un amico runner esperto avevo capito che correre con una scarpa da ginnastica qualsiasi non è proprio corretto, per la prima volta Ricky mi ha parlato tanti fattori da considerare prima di acquistare una scarpa da running se si è deciso che correre è lo sport che vogliamo intraprendere. Così durante una ricerca su internet ho trovato www.misterrunning.com è un perfetto negozio di sport online ma nel momento in cui si clicca su scarpe oltre a poter scegliere tra uomo e donna e tra le varie tipologie di sport questo sito vi permette di utilizzare lo SHOE FINDER, per la scarpa adatta ad ognuno di noi. Per scegliere la giusta scarpa da running bisogna tenere in considerazione una serie di fattori molti importnati:

se siamo uomini o donne, il nostro peso, la tipologia di appoggio di appoggio del piede e ci permette di scegliere tra:(neutro, over pronazione, supinazione; l’arco del piede che può essere  basso, medio o alto, il tipo di percorso su cui intendiamo correre se sterrato o su strada. in base a questi  dati potremo scoprire qual’ è la scarpa più performante  per il nostro piede.

Ho fatto una prova per voi e con i seguenti  dati:

donna, peso tra  55 e 70 kg, over pronazione, arco del piede basso, su un percorso sterrato le scarpe più adatte a me sono principalmente asics: 1.asics w gel fujitrabuco 4;   2. asics w gel noosa tri 10.

asics w gel fujitrabuco 4 asics w gel noosa tri 10

 

Rihanna per PUMA

La società della Puma fu fondata, con un nome inpronunciabile e ancor meno scrivibile, nel 1924 da Rudolf Dassler, fratello di Adolf fondatore in seguito di ADIDAS. Puma ha spondorizzato e sponsorizza tutt’ora moltissimi atleti olimpici tra cui il pluricampione e detentore di record mondiali Usain Bolt.
Quest’anno la Puma ha deciso di “rinnovarsi” un pochino nello stile, affidando i suoi classici a Rihanna che è diventata oltre che direttore creativo anche ambasciatrice del marchio. Perchè proprio Rihanna? Da anni ormai rappresenta la “rivoluzione” in qualsiasi campo metta mani, dal suo mondo, quello musicale, al fashion world con il programma televiso Styled to Rock che insieme a Pharrel Williams, Erin Wasson e Mel Ottenberg la vedeva a capo di un gruppo molto poco convenzionale di designers.
Innanzitutto Rihanna ha deciso di mixare le classiche Suede Puma con un’altra scarpa iconica delle culture Teddy Boy e Rockabilly, la Creeper dando vita così alla Puma by Rihanna Creeper dandole un tocco punk e ribelle in pieno stile Bad Girl Riri. La scarpa ha la tomaia scamosciata, la suola in gomma con plateau e struttura a carro armato. A quanto pare Rihanna non sbaglia un colpo!

“Sono così emozionata di presentare finalmente la Creeper PUMA al mondo. La partnership con PUMA mi ha dato l’opportunità di creare capi unici e imprevisti. Volere davvero scavare nel loro archivio e a dare agli stili classici il mio tocco personale. La Creeper PUMA è proprio questo.” Rihanna

Slip On

Nate nel decennio che preferisco, i mitici anni ’70 le Slip on sono nate per gli skaters, la Vans ne ha fatto il suo cavallo di battaglia. Le caratteristiche principali: suola in gomma e assolutamente nessun laccio, si infilano e sfilano con estrema facilità.  Il motivo a scacchi della Vans bianco e nero mi piace ma non troppo ho preferito textures diverse. Ve le posto di seguito 😉

photos via web

A 50 anni da Marilyn Monroe

Ho già dedicato un articolo a questa donna, ma non mi stancheró mai soprattutto se a Forte di Bard , in Valle d’Aosta fino al 4 novembre c’è una mostra che celebra la trasformazione da pin-up a Venere del XX secolo: Marilyn, the last sitting. Bert Stern. E se a Firenze nel Museo Salvatore Ferragamo fino al 28 gennaio troviamo un’altra mostra dedicata a Marilyn ma la donna più fotografata, l’icona pop, la cliente fedele che ha reso celebri i suoi décolleté tacco 11 cm. Inoltre proprio la maison Salvatore Ferragamo la celebra regalando alle più appassionate una capsule collection che ripropone i modelli originali creati apposta per lei.

20120830-084114.jpg

20120830-084134.jpg

20120830-084152.jpg

20120830-084159.jpg

Translate »