tv

Claire Underwood

header

 

Molto spesso le mie amiche mi chiedono consiglio su cosa indossare per l’ufficio. Quasi un dramma per alcune. Così da qualche tempo suggerisco di prendere spunto dai meravigliosi outfits creati per Robin Wright aka Claire Underwood in House of Cards.

La bravissima Kemal Harris Costume Designer della First Lady più famosa della TV studia gli outfits ad hoc per ogni occasione: dal total black della corsa di Claire perché troppo stressata, al meraviglioso abito firmato Ralph Lauren argento per la cena di stato alla Casa Bianca, passando per Situation Room con occhiali dal taglio maschile e camicie celesti.

Claire Underwood rispecchia completamente la frase SEI QUELLO CHE INDOSSI. Così potente, rigorosa, femminile c’è tutto nei suoi outfits anche la sua vulnerabilità e la sua determinazione a prendere posto al tavolo del potere.

Kemal non sbaglia un colpo, tanto che, lo scorso novembre,  Michelle Obama, per uno dei suoi appuntamenti ufficiali, si è ispirata proprio a Claire e in particolare dall’episodio 11 della terza stagione di House of Cards in cui la First Lady del piccolo schermo indossa una giacca di cashmere blue (custom made), una pencil skirt di Ralph Lauren ed ovviamente stiletto Louboutin per cui la Harris aveva preso spunto da un film classico: Adam’s Rib, meglio conosciuto in Italia come La Costola di Adamo, in cui il messaggio di uguaglianza tra i sessi (oltre al guardaroba stratosferico) è molto forte.

da kemal harrisphotos via web and instagram – Kemal Harris profile

Emilia Clarke

Come ogni anno la rivista maschile statunitense Esquire nomina la donna più sexy del mondo. Per fare qualche nome si è passati da Rihanna a Scarlett Johansson a Mila Kunis, il 2015 è l’anno di Emilia Clarke alias Daenerys Targaryen Principessa dei Draghi, è la mia preferita ( e credo non soltanto mia 😉 ) nella serie The Game of Thrones.

5

Tra una decina di giorni compirà 29 anni, alta solo 1,57cm, faccia d’angelo, labbra carnose e occhi da cerbiatta questo il mix per essere elette. Attrice e modella britannica vanta ruoli come quello di Holly Golightly in Colazione da Tiffany che fu della grandissima Audrey Hepburn, e nel film Terminator: the Genisys al fianco di Arnold Schwarzenegger.

America’s Next Top Model… the end!

22

 

Questa la foto che Tyra Banks ha postato circa 15 ore fa sul suo profilo Instagram. Questa la foto che comunica la fine di un’era: America’s Next Top Model va in pensione dopo 12 anni di onorato servizio. Personalmente ricordo ancora la prima vincitrice, si proprio quella della primissima edizione Adrianne Curry, che se non erro più che una Top Model è poi diventata una delle conigliette di Play Boy, e ricordo Eva “The Diva” Marcille, e ancora Nicole Linkletter, ma la mia preferita rimane da sempre la terza classificata della 19° edizione Leila GoldKuhl.

La lunghissima Tyra Mail su Instagram è per ringraziare del successo mondiale del programma e incita tutti ad amare di più il proprio corpo con tutte le proprie imperfezioni e differenze.

May your photos (and selfies) be forever fierce. May you always find your light. And may you werk hallways like runways. Always remember, you are beautiful & BOOTYful. And please, keep on Smizing each and every day for TyTy.
Fierce & Love,
💛Tyra

 

Goodbye ANTM I am going to miss you so much! <3

xoxo

X Factor Italy: Gaia

contributorHo cominciato ad amare XFactor Italy solo dallo scorso, nonostante un gruppo di mia conoscenza avesse partecipato se non erro il primissimo anno: Cherries. Volevo linkarvele ma il loro sito credo non esista più!

1259749329249_c_cherries_1aedizione

Ma il soggetto che quest’anno mi fa sognare di più insieme a Violetta è Gaia.

Quando l’ho vista alle audizioni, devo dire la verità, quasi mi infastidiva quel suo essere così costruita, perfetta….. Ma poi durante il BootCamp l’illuminazione! Avevo già visto Gaia e me ne ero “innamorata”, mi piacevano già i suoi lineamenti, il suo corpo, ma dietro quell’editoriale su The Contributor non mi aspettavo si celasse QUELLA VOCE, QUELLO STILE!

 

Un pò diversa da come appare oggi sul palco di XFactor Italy 7, ma non son riuscita a dimenticarla.

Grande Gaia ci piaci un sacco!

Fame

 

Lo sto guardando in tv… Non vedo mai la tv in particolare nn vedo mai la Rai!!
È ancora, dopo così tanti anni dalla serie televisiva, il film che più di tutti mi fa sognare, sperare, sentire le farfalle nello stomaco, è di quei film che ti fanno credere che qualcosa sta per accadere anche nella tua vita! Ce ne sono stati di simili da Step Up a Street Dance, ma Fame occupa un posto speciale nel mio cuore.
Beh poi se accade o meno è un’altra storia!!
Una delle protagoniste dice che il successo è svegliarsi la mattina talmente eccitata per quello che devi fare che non vedi l’ora di uscire di casa, è lavorare con gente che la pensa come te il successo è… avere un contatto con il mondo e dare emozione agli altri..

è riuscire a trovare un modo per unire persone che non hanno nulla in comune.. se non un sogno..
è andare a dormire la sera sapendo che hai dato il meglio di te..
il successo è… gioia.. è libertà…. amicizia…
il successo è… AMORE!!!

 

Shining: Mildred Pierce

Il crollo di Wall Street del 1929 fa da cornice al personaggio di Mildred (interpretato da Kate Winslet) una donna, mamma, moglie che dopo la separazione dal marito comincia a cercare un lavoro per garantire alle figlie un avvenire. E’ un esempio da seguire, mai storia più giusta in questo periodaccio italiano. Lei inizia in una tavola calda come cameriera, ma si fa notare per le sue fantastiche torte. Capisce che ha una marcia in più e decide di aprire un primo ristorante, e poi un altro e poi un altro fino a diventare una vera e propria catena.

Ho letteralmente adorato il suo stile ’40, le sue gonne al ginocchio, le sue giacche avvitate e non troppo lunghe e si, anche i suoi collant con la riga dietro, quella che le americane molto spesso si disegnavano in assenza di Lycra. Per non parlare poi dei suoi capelli e dei suoi cappelli, insomma uno stile che spero torni presto in versione updated.

Translate »