france

Modelle come Bambole

Sarà che son di nuovo bloccata a casa con un ginocchio che sembrano quattro, sarà che a Milano c’è la mostra di Barbie, ma ho trovato queste foto con due modelle d’eccezione: Elizabeth Erm e Magdalena Frackowiak. Non potevo non condividerle con voi, perché pensavo quanto sarebbe cool potersi scambiare gli abiti come si faceva con le bambole. Ogni modella / bambola ha gli accessori e i looks dei nostri designers preferiti.
GUCCI 2
Questa di Gucci ha tutto il necessario per andare a cavallo!

Chanel: Métiers d’art

Ho saputo della sfilata dalla mia make up artist preferita Manola Spaziani (che vi invito a seguire su FB e Instagram) è sempre in viaggio tra un editoriale e una sfilata, è super top. Con lei è come essere Front Row ad ogni evento 😉

12277462_545844652248062_1186171479_n 12317437_1638832969709729_260605991_n

Paris- Rome Métiers d’art è il nome della nuova collezione Chanel che ha sfilato il primo dicembre nel Teatro  5, tanto amato da Fellini, di Cinecittà a Roma. E’ una ‘parigina a Roma’ quella disegnata da Karl Lagerfeld per questa collezione. I set di alcuni film anni ’50 delle più importanti produzioni del cinema italiano e hollywoodiano sono stati la cornice sia della sfilata che della proiezione dell’ultimo cortometraggio girato da Karl Lagerfeld Once and Forever interpretato da Kristen Stewart e Géraldine Chaplin entrambe chiamate ad interpretare  Gabrielle Chanel in età diverse. In particolare l’ambientazione grigia e nebbiosa ricostruisce un angolo di Parigi, con il viale alberato, la stazione della metropolitana da cui arrivano le modelle, il garage, la frutteria, il cafè, il fiorista, il cinema dove viene appunto proiettato il cortometraggi.

La collezione Mètiers d’arts, che ha debuttato nel 2002, si aggiunge a quella ready to wear e haute couture ed è il risultato del lavoro artigianale e degli antichi mestieri di professionisti della moda che da anni lavorano negli atelier couture di Chanel. A partire dal 1985 la maison ha dato vita a una politica di acquisizione degli atelier del savoir-faire.

 

Per me con Chanel è stato amore al primo istante, quando la prof ci raccontò per la prima volta la sua storia ricordo rimasi talmente affascinata da questa Pioneer che decisi sarebbe poi stata l’argomento al mio esame finale all’università, lei ci ha liberate da mille costrizioni e ci ha avviate all’uso del pantalone, ci ha permesso di essere confortable ma anche super fashion, è lei che ci ha “vestite” per le prime partite a tennis. Mi è piaciuto ancor di più il fatto che Coco Chanel avesse studiato un tipo di eleganza adeguata alle necessità della pratica sportiva: “nemmeno sulla scena ci si doveva travestire, ma vestire in modo da rendere evidente la propria identità.” E vogliamo parlare de La petite robe noir? Questo abito must have di qualsiasi armadio femminile oggi può essere considerato il risultato finale del lavoro di semplificazione cui Chanel sottopose l’abito intero femminile. Direi che per noi Chanel è stata fondamentale.

photos via Manola Spaziani MUA Instagram

Balmain x H&M and Backstreet Boys

Ok ci siamo, l’attesa è quasi finita. Ieri sera la collezione Balmain x H&M è stata ufficialmente presentata a New York con super top model del calibro di Kendall Jenner, Gigi Hadid, Karlie Kloss e Jourdan Dunn. Olivier Rousting, il designer francese che da Roberto Cavalli all’età di 26 anni approda, nel 2011, alla direzione creativa di Balmain rimpiazzando Christophe Decarnin, questa volta si è superato con un finale a sorpresa. Come? Con una meravigliosa performance dei BackStreet Boys che per l’occasione si sono anche riuniti!

Chanel Cruise 2013

Anche quest’anno Karl Lagerfeld torna a stupire con la sua collezione Cruise 2013 per la maison Chanel.

Lo scenario della fantastica Reggia di Versailles fa da sfondo alle creazioni barocche mescolate ad un pò di avant-garde, gli abiti aggressivi e con ruches, le gonne ampie, le piccole giacche a doppio petto di tweed, le borse trapuntate, inconfondibile Chanel. Un vero e proprio rimando alla corte di Luigi XVI, alla frivolezza del tempo, ma come dice KL una seria frivolezza.

Karl Lagerfeld returns to impress with his collection for Chanel Cruise 2013.

The fantastic scenery of the Palace of Versailles is the background to the baroque creations mixed with a bit of avant-garde, aggressive and ruffled dresses, the broad skirts, small double-breasted tweed jackets, quilted handbags, unique Chanel. A real return to the court of Louis XVI, the frivolity of the time, but as KL says a serious frivolity.

Shining: Kate Moss

Lo scorso Novembre con mia sorella e mia mamma siamo state a Parigi, città che mia mamma più di ogni altra desiderava visitare. Così io e mia sorella ci siam tornate per la seconda volta. Il posto che più di tutti mi ha emozionato, ma son certa sia stato così anche per le mie due accompagnatrici, è stata Place Vendôme. Forse perché sede di tutti i gioiellieri, forse proprio lo stile architettonico o chi lo sa forse perché sede del Ritz ultimo posto in cui la meravigliosa Lady D è stata. Il fatto è che quella piazza è davvero magica!

Uno degli ultimi shooting di Vogue è avvenuto proprio nelle stanze del Ritz e con Kate Moss come testimonial il risultato non poteva che essere stupefacente, eh si perché per quanto bad girl lei è pur sempre un’ icona!

 

 

Summertime

Oggi mi son svegliata così, con la voglia d’estate, il sole caldo, il cielo azzurro, il mare blu…Ho provato a sfidare le temperature uscendo in balcone con solo una canottiera…per un po’ è andata ma non appena il sole è sceso ecco l’arietta fresca, pronta a fregarti se non ti copri seduta stante, quindi tutta la sensazione della bella stagione è andata sempre più scemando! Quanto avrei voluto passare la giornata sotto il sole cocente d’agosto, quello per cui hai bisogno di una buona protezione per non ustionarti, ma nada ho dovuto ammettere che è ancora solo febbraio! Nonostante ciò ho trovato queste bellissime e leggerissime infradito in giro per il web:

adorabili queste infradito vero?? Le immagino con una lunghissima gonna nera, un top dorato e tantissimi bangles!!!

 

Runway: Chanel’s Plane Couture

 

Dalla Grande Muraglia cinese per Fendi al lido veneziano Karl Lagerfeld ha, questa volta, spiccato il volo con la riproduzione del suo aereo per la sfilata Chanel SS 2013 a Grand Palais. 246 i passeggeri ammessi in cabina, tutti in prima classe ovviamente; stewarts con carrello di bibite e champagne, comode poltrone con display. Ispirato anche dalla/alla serie Tv con Christina Ricci PANAM, Karl ha utilizzato tutte le sfaccettature del blu e questa volta abiti possibili da indossare: modelle con i capelli scolpiti dal vento ma in chiave punk, abiti in bouclé celeste, bluette e nero, vita a taglio basso con tasche nascoste.

 

 

Captain Karl questa volta sembra anche aver tenuto conto della crisi economica mondiale con questa Haute Couture molto più simile al  pret-a-porter. Gran bel decollo Captain Karl!

Roland Mouret

Nato a Lourdes in Francia, ma inglese d’adozione Roland Mouret ci regala degli abiti in stile new Forties davvero straordinari. Scelto anche dalla ex Posh Spice Victoria Beckam, non poteva passare inosservato.

 

Translate »