My week with Marilyn

 

Norma Jeane Baker, meglio conosciuta come Marilyn Monroe è stata un’attrice, una cantante, una modella e anche produttrice cinematografica statunitense, altro che artisti completi del nostro secolo. Da Dawson’s Creek arriva Michelle Williams a prestarle il volto, per molti critici bravissima per altri un po’ meno. Ha letto tutto su di lei, visto ogni singolo film, imparato a muoversi come l’icona di stile degli anni ’50, e per alcuni il risultato è addirittura sconvolgente. Ha già vinto un Golden Globe come miglior attrice protagonista, e noi vogliamo fidarci in attesa che My Week with Marilyn esca finalmente nelle sale italiane. Quella raccontata nel film è una storia vera; l’incontro dell’assistente alla regia sul set del film Il principe e la ballerina (The Prince and the Showgirl, 1957)Colin Clark, e Marilyn appunto. In quel periodo la Monroe è in luna di miele con l’ombroso Arthur Miller, a causa della sua solitudine sentimentale e la sua insicurezza innata, abusa di pillole e ha degli sbalzi emotivi che a volte la trascinano verso una profonda depressione. Colin Clark stringerà un rapporto d’amicizia con l’attrice, nella settimana di riprese in cui la scorterà in giro per Londra.